I CELTI

252157_1845364452621_5490017_nTra le prime popolazioni di cui si ha notizia nella storia di Brescia vi sono, senza ombra di dubbio, i Celti, o Galli come li chiamavano i romani.

La Confraternita del Leone non poteva non cimentarsi nell’impresa di studiare e ricostruire quella che fu l’epopea di un popolo che scelse nell’attuale Brescia un luogo idoneo in cui prosperare e sviluppare la propria civiltà fino ed anche oltre la venuta dei romani.

Gli sforzi della nostra Associazione mirano ad evidenziare la dualità presente tra le popolazioni celtico Cenomani della città alleate con Roma e ben inserite nella struttura amministrativa romana e gli abitanti delle valli, in particolare Trumpilini e Camunni che al contrario contrastarono con ogni mezzo l’oppressione e l’espansione dell’Urbe. In merito a questo argomento, abbiamo anche scritto il secondo volume della collana Il Ruggito dal titolo “Brixia A.D.” : qui un estratto.

Questo dualismo è ben rappresentato ogni anno a luglio all’interno del festival Celtic Days: i dé dè i Selti  attraverso la rievocazione storica dell’inizio dell’offensiva romana nei confronti delle popolazioni alpine nel 16 a. C. sotto l’imperio di Augusto.

torna a “Le nostre epoche”

Share

Commenti chiusi